in ,

ALBANIA: LETTERA APERTA DI ARIAN GALDINI

Questa estate è stata insolita per tutti noi, a causa dell’imprevedibilità che continua a causare la Pandemia da Covid-19, ma anche a causa dei tanti e spesso forti sviluppi politici che si sono verificati in Albania.
 
       Noi come “LRE – Nuovo Movimento”, siamo un partito politico di centrodestra e di opposizione in Albania e non facciamo parte di alcun accordo o alleanza con nessuno dei protagonisti politici vecchi o attuali nel nostro paese.
 
      Siamo una nuova forza politica, che non è  nata da alcun riciclo e legame del passato.
 
      Abbiamo preso una decisione essenziale: se saremo, se esisteremo, lo faremo solo come nuova forza politica di cittadini comuni, onesti e puri.
 
     Non accettiamo in LRE, né ex membri dell’ PPSH (ex Partito Comunista), né ex collaboratori della Sicurezza di Stato durante la dittatura comunista (1944 – 1990), né funzionari o ex di tutti i poteri o partiti politici che hanno governato l’Albania dagli anni ’90  ad oggi, né delinquenti corrotti  e  persone con precedenti penali o legati con la malavita.

 


    Abbiamo deciso di essere un partito pulito.
 
   Abbiamo deciso di essere un partito anticorruzione.
 
   Abbiamo deciso che se esistiamo, faremo tutto come un partito di cittadini comuni, onesti e immacolati.
 
   Ovviamente la nostra decisione di rimanere così ci ha messo in una situazione difficile.
 
   Siamo l’unico partito politico in Albania bandito dai media del nostro Paese.
 
   Nessun media, nessun giornalista, nessuna TV, nessun giornale, non menziona mai il nome o l’esistenza di “LRE – Nuovo Movimento”.
 
   Sebbene siamo l’unico partito politico che e’ riuscito a raccogliere 6432 firme di sostegno dei cittadini per partecipare alle elezioni del 25 aprile 2021, a nessun media è mai stato permesso di menzionare l’esistenza o il nome di LRE – Nuovo Movimento.
 
     Nonostante siamo uno dei pochi partiti politici che e’ riuscito a fare una vera campagna elettorale, con persone vere, in ogni città e regione dell’Albania, a nessun media albanese, giornalista, TV o giornale, è stato permesso dal regime PS – PD – LSI – Tom Dosh, di citare l’esistenza o il nome di LRE.
 
    LRE è l’unico partito politico negato e condannato all’oblio dal regime corrotto PS – PD – LSI – Tom Dosh
  
   Con zero media siamo riusciti a unire tanti albanesi.

 
  Con zero media, con zero finanziamenti, con zero sponsorizzazioni, solo con l’idealismo dei cittadini comuni, onesti e puri, siamo riusciti ad ottenere 3771 voti alle elezioni del 25 aprile 2021.
 
  Certo che, dal punto di vista politico ed elettorale, 3771 voti sono un fallimento e un risultato deludente.
 
   Ma non potevamo aspettarci di più con zero media, con zero soldi, con zero finanziamenti, con zero sponsorizzazioni.
  
   Pertanto, lo abbiamo considerato un fallimento impegnativo per la nostra comunità politica e un appello alla resistenza e alla stabilità per la nostra continuazione come partito pulito e anticorruzione.
     
      E così abbiamo fatto.


 
    Solo con un cellulare ed una pagina facebook, con la pagina facebook di Arian Galdini, siamo riusciti in un anno ad avere 6432 firme di supporto dai cittadino.
 
   Con solo un cellulare e una pagina facebook, siamo riusciti a creare una squadra competitiva con 153 candidati a parlamentari alle elezioni del 25 aprile 2021.
 
   Con solo un cellulare e una pagina facebook abbiamo fatto una campagna elettorale dignitosa in ogni città e regione dell’Albania.
 
   Con solo un cellulare e una pagina facebook, abbiamo ottenuto 3771 voti alle elezioni del 25 aprile 2021.
 
   Con solo un cellulare ed una pagina facebook, abbiamo difeso l’esistenza e la continuità della nostra comunità politica dopo il deludente risultato delle elezioni del 25 aprile.
 
  Eccoci adesso.
 
    Siamo completamente rinnovati e pronti per nuove sfide politiche.
 
   Scrivo questa lettera per mostrarvi che con solo con un cellulare ed una pagina facebook stiamo facendo la storia in Albania.
 
   Abbiamo chiamato la nostra comunità politica LRE, per uscire allo scoperto in Piazza Skanderbeg il 21 agosto 2021 e centinaia di cittadini si sono uniti a noi.
 
   Centinaia di cittadini sono venuti il 21 agosto 2021, nel centro di Tirana, a Piazza Skanderbeg, per unirsi al nostro appello per una marcia civica da Piazza Skanderbeg a Piazza Madre Teresa.
 
   Abbiamo chiamato questa marcia civica la marcia della dignità.
 
   Chiamare e organizzare tutto è stato rifatto, solo da un cellulare ed una pagina facebook.
 
   Centinaia di cittadini sono venuti e si sono uniti a noi in magliette con il logo LRE, bandiere LRE e bandiere nazionali.
 
  Abbiamo invitato ufficialmente tutti i media e tutti i giornalisti a seguire e riportare nei loro media la  marcia della dignità.
 
   Nessuno, assolutamente nessuna macchina fotografica, nessun fotografo, nessun giornalista, nessun media, nessuna TV, nessun giornale ha accettato di venire a seguire e riportare la  marcia della dignità, organizzata da LRE – Nuovo Movimento il 21 agosto 2021.
 
   Nonostante siano venute centinaia di cittadini, anche se centinaia di cittadini hanno marciato per diverse ore nel centro di Tirana, nessun media, nessun giornalista, nessuna TV, nessun giornale è arrivato.
 
   Sappiamo già che il Regime Corrotto PS – PD – LSI – Tom Dosh, non ama l’esistenza di LRE, quindi lo hanno condannato all’oblio questo nuovo partito politico, questo partito politico puro e anticorruzione.
 
   La buona notizia è che noi come LRE abbiamo dimostrato che con solo un cellulare ed una pagina facebook, stiamo facendo la storia nel nostro Paese.
 
Con solo un cellulare ed una pagina facebook, abbiamo organizzato in questo 21 agosto 2021, la Marcia della Dignità, proprio nel mezzo di Tirana, centinaia di cittadini si sono uniti a noi.
 
   Quindi noi ci siamo, esistiamo.
 
   Noi siamo, noi possiamo.
 
   Siamo un partito di centrodestra e di opposizione.
 
   Siamo contrari al Governo Socialista di Edi Rama, ma siamo anche contrari al Partito Democratico di Sali Berisha e Lulzim Basha, nonché allo LSI di Ilir Meta e Monika Kryemadhi.
 
   Siamo chiaramente di fronte al regime corrotto PS – PD – LSI – Tom Dosh.
 
   Noi come LRE siamo un partito di cittadini comuni, onesti e immacolati.
 
   Noi come LRE siamo fermamente ed energicamente a favore della riforma della giustizia, della lotta alla corruzione e a favore degli Stati Uniti e dell’UE.
 
   Noi come LRE esprimiamo il nostro pieno sostegno alla decisione dell’Albania di ospitare cittadini afghani nel nostro Paese.
 


   L’ospitalità degli albanesi è una qualità che dobbiamo esercitare pienamente e con tanto amore e umanità.
 
   L’Albania deve essere fedele alla NATO, agli Stati Uniti ma anche ai cittadini afghani che hanno bisogno di un rifugio sicuro.
 
  Soprattutto primario dovrebbe essere fornire il prima possibile ospitalità alle donne e ai bambini afghani che lasciano il loro paese.
 
   LRE crede e pensa che la nobiltà, la generosità e l’ospitalità siano un atto che solo eleva e onora il nostro Paese.
 
   Noi come LRE ringraziamo e sosteniamo gli Stati Uniti per la proclamazione di Sali Berisha Non Gradita ed esprimiamo il nostro sostegno per la convocazione dell’ambasciatore degli Stati Uniti a Tirana al Primo Ministro Edi Rama e al leader dell’opposizione Lulzim Basha, per ripulire le loro liste di parlamentari da individui indegni, corrotti e legati alla criminalità.
 
   LRE starà fermamente dalla parte della Riforma della Giustizia, dalla parte della lotta alla corruzione e a favore dello sforzo per l’occidentalizzazione dell’Albania.

Commenti

Leave a Reply
  1. GRAZIE PER L’APPOGGIO
    LRE è la speranza per il popolo albanese
    Media albanese è prona del sistama attuale postcomunista. Non permettono ai albanesi essere informati.
    GRAZIE 🇦🇱🤝🇨🇮

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Commenti

0 commenti

Cosa ne pensi di questo articolo?

115 points
Upvote Downvote

E-commerce, il nuovo business di Khaby Lame: il re dei social punta in alto

La crescita e i suoi fantasmi