in , ,

IL LEADER CHE CANDIDÒ UN PASTORE EVANGELICO (negli Anni ‘50)

Il ricordo di Alessandro Iovino

La scomparsa del presidente Ciriaco De Mita mi addolora. Se ne va un pezzo di storia politica italiana, uno degli ultimi esponenti della Prima Repubblica.
Aveva 94 anni, ed e’ stato per molti anni l’uomo più potente d’Italia. Eletto per la prima volta alla Camera nel 1963 vi rimase per trent’anni di fila, fino a ricoprire la carica di presidente del Consiglio. Ma più di ogni altra cosa fu segretario della DC, e per questo uomo di potere.

Eppure De Mita e’ stato più di ogni cosa un uomo di pensiero. Un grande intellettuale. Un filosofo della politica. Un fine oratore.

Quando misi piede a casa sua, a Nusco, ebbi la sensazione di trovarmi in un gigantesco mondo di libri. Librerie e libri ovunque. Fu uno dei pomeriggi più intensi e formativi della mia vita.

E per me anche una particolare emozione: scoprimmo insieme all’amico Dario De Pasquale che De Mita negli anni ‘50 candidò un pastore evangelico nelle liste comunali a Nusco. Una storia tutta da conoscere.

Un atto rivoluzionario per l’epoca, che testimonia quanto l’uomo di Nusco sia sempre stato avanti ….

Non perdetevi questo suo racconto:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =

Loading…

0

Commenti

0 commenti

Cosa ne pensi di questo articolo?

113 points
Upvote Downvote

Gianni Fiorellino incontra il pubblico e firma le copie del disco “La mia lunga storia d’amore”

BRUNO ANASTASIO NOMINATO PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE LAVORO DELL’ORDINE COMMERCIALISTI DI NAPOLI