in ,

Marianna Mercurio: successo per interpretazione Brechthiana in “VIVIANI PER STRADA”.

L’attrice napoletana raccoglie un grande successo per i ruoli interpretati

Marianna Mercurio fa parlare di se, e nelle recenti interpretazioni per le rassegne di “Viviani per strada” riesce a conquistare il grande pubblico, ma non solo.
E’ la critica a definire lo stile con cui si è mossa in questo periodo: Mercurio incarna perfettamente lo stile brechtiano.

Questo progetto per la regia di Nello Mascia, della Fondazione Trianon (con la direzione artistica di Marisa Laurito), ha visto la Mercurio interpretare in due atti unici due grandi ruoli.
Sie Stella, ovvero la “bella cantera”, come ebbe a definirla lo stesso Viviani, andato in scena a Porta Capuana.
L’altro invece l’ha vista indossare magistralmente i panni di Nannina, una donna ancora giovane ma che porta impressi sul suo volto i segni di una vita di delusioni.
Un ruolo interpretato in passato da grandi attrici, tra cui la stessa sorella di Viviani, Luisella.

Obiettivo centrato in pieno da Nello Mascia, che voleva dare a questo ruolo una figura di una Medea con una regia dal taglio brechtiano.

Un successo quello di Mercurio, che ha solo il sapore di una conferma di ciò che questa attrice ha dimostrato di essere in questi anni: vera, autentica e passionale.

Non ci resta ora che vederla indossare i panni di Amelia Scarpetta nel film diretto da Sergio Rubini.

Cosa ne pensi di questo articolo?

100 points
Upvote Downvote

La corsa al vaccino e la paura dei licenziamenti a gennaio

La difficile condizione umana – Intervista a David Benatar