in ,

S.O.S Modelle in passerella

Gucci utilizza nuovamente modelle in evidente sottopeso dopo anni di battaglie

Gucci utilizza nuovamente modelle in evidente sottopeso, dopo anni di battaglie, dopo anni di lotte contro gli stereotipi che la società ci imponeva. Ora, non c’è nulla di male a preferire modelle più snelle a quelle pienotte come tutte le donne normali, ma scegliere ed imporre un immagine di un corpo striminzito, quasi disomogeneo senza alcuna forma… Ci sembra davvero troppo. E ci sembra troppo non sono per le donne che rientrano nella categoria “pienotte”, quelle che non riescono proprio a dire no ai piaceri della tavola.

Quelle del “Ma sì, un gelato lo prendo anche se di zuccheri ne ho già mangiato stamane in abbondanza”, troppo per quelle che hanno un pre-mestruo in cui mangerebbero anche un divano in salotto. No, non vi sconvolgente di ciò che sto scrivendo. Perché oggi ci siamo sorprese noi… Sconvolte perché anche se noi, le pienotte, usiamo ironia carica, voi… Dimenticate che spesso dietro un corpo striminzito o pieno ci sono disturbi alimentari, disturbi psicologici. Alcune di quelle ragazze che ci mostrate, si spingono oltre e arrivano a morire.

Sì, l’anoressia così come la bulimia, sono disturbi seri.

Non lo dimenticate. Quando volete mostrarci i vostri vestiti così importanti, ricordateci quanto possa essere felice una donna sentendosi a suo agio. Perché una donna ben vestita é una donna che indossa con fierezza il suo corpo.Eliminiamo questi stereotipi dalla #MilanoFaschionWeek. 

Cosa ne pensi di questo articolo?

Carnevale: il senso della maschera

La Croce rossa Italiana balla a ritmo di “Rompe”