in ,

Accordo UE-Cina e Industria 4.0

Inizio di settimana effervescente sui principali mercati mondiali. All’ora in cui scrivo questo nuovo numero de la Tazzulella (quasi le cinque del pomeriggio di un caldo lunedì milanese), l’S&P500 guadagna l’1,67%, il Nasdaq il 2,20%, il Dow l’1,24% e così via. Il petrolio è sui 37 dollari al barile mentre l’oro è a 1.966,9 dollari l’oncia.

La produzione industriale europea in luglio, su base mensile, è aumentata del 4,1%, in calo rispetto al precedente +9,5% (la previsione era +4%). Su base annuale, invece, si attesta un calo del 7,7%, in aumento rispetto al precedente -12% (la previsione era -8,2%).

Rimanendo sempre in Europa, è stato firmato un accordo bilaterale UE-Cina per proteggere 100 indicazioni geografiche europee in Cina e 100 Ig cinesi nell’Unione europea contro l’usurpazione e l’imitazione. Le nostre Ig protette sono Aceto balsamico di Modena, Asiago, Asti, Barbaresco, Bardolino superiore, Barolo, Brachetto d’Aqui, Bresaola della Valtellina, Brunello di Montalcino, Chianti, Conegliano e Valdobbiadene-Prosecco, Dolcetto d’Alba, Franciacorta, gorgonzola, Grana Padano, Grappa, Montepulciano d’Abruzzo, Mozzarella di bufala campana, Parmigiano Reggiano, Pecorino Romano, Prosciutto di Parma, Prosciutto San Daniele, Soave, Taleggio, Toscano/Toscana, Vino nobile di Montepulciano.

In tema Brexit, ieri l’ACEA, l’associazione europea di produttori di auto, ha segnalato che il settore auto rischia perdite per 110 miliardi di euro in 5 anni se non si giungerà ad un accordo facendo, quindi, ricadere gli scambi commerciali sotto le regole del WTO con l’imposizione di dazi del 10% per le auto e sino al 22% per i furgoni.

In Italia, a sei mesi dall’inizio del lockdown e dell’emergenza, il bilancio relativo ai consumi è ancora negativo: tra marzo e agosto, le famiglie italiane hanno speso in beni e servizi oltre 2.300 euro in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, per un totale di 59,2 miliardi di euro di acquisti “svaniti” dall’avvio della crisi Covid. A stimarlo è Confesercenti.

Sempre in Italia, ieri il Ministro Patuanelli intervenendo a Mirafiori in occasione della presentazione del progetto V2G promosso da FCA in partnership con Terna ed Engie Eps, ha detto che “Stiamo cercando di rafforzare tutto il pacchetto 4.0 – grazie ai fondi del Recovery Fund – con un focus particolare sulla ricerca e lo sviluppo portando le aliquote su base volumetrica al 20% e andremo a investire nei prossimi 5 anni qualcosa come 27 miliardi di euro sul 4.0. Questo e’ il modo migliore per il Governo di accompagnare queste transizioni”.

E proprio in riferimento al progetto V2G, Pietro Gorlier, responsabile FCA per l’area EMEA, ha detto che la politica e le istituzioni “devono accompagnare gli sviluppi tecnologici con un quadro regolatorio stabile e premiante per le scelte innovative delle aziende e adeguati investimenti sulle infrastrutture pubbliche”. Inoltre ha riferito che per fare in modo che “la visione si trasformi in realta’, data la complessita’ che caratterizza questo nuovo mondo della mobilita’, non puo’ mancare il punto di vista e l’impegno della politica e delle istituzioni”.

Un po’ di flash prima di lasciarvi al vostro caffè:

  • Oracle ha battuto Microsoft e si sarebbe aggiudicata la corsa per l’acquisto delle attivita’ statunitensi di TikTok dalla cinese ByteDance, secondo fonti del Wall Street Journal;
  • L’Europa vedrà un aumento dei decessi provocati dal coronavirus nei mesi di ottobre e novembre: lo ha detto all’agenzia di stampa Afp il Direttore per l’Europa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), Hans Kluge. (ci dobbiamo credere? Ndr)

Buona giornata e buon caffè!

Cosa ne pensi di questo articolo?

113 points
Upvote Downvote
Vincenzo Lettieri

Scritto da Vincenzo Lettieri

Da Venezia a Napoli: “La verità su La Dolce Vita” in anteprima al Modernissimo

BEIRUT, ESPLOSIONE PORTO: “Convocate eccellenze italiane per la stima dei danni”