in

“LA FEDE ILLUMINA LA MIA VITA” – INTERVISTA A SARA CIAFARDONI

L’intervista alla scrittrice e blogger, un fenomeno sui social

“Tutti noi abbiamo una riserva insospettata di forza dentro che emerge quando la vita ci mette alla prova” scriveva Isabel Allende. 

La forza che sprigiona Sara e’ davvero unica. Sara ti conquista con la sua gentilezza, la sua dolcezza e la sua nobiltà d’animo. Modi felpati e sensibilità spirituale la rendono anche una fine scrittrice capace di narrare e raccontare in modo semplice ciò che di più profondo alberga nel nostro animo. Ogni giorno sulla sua pagina Instagram condivide pensieri e parole che sono come un balsamo per il cuore. Perché a rendere speciale Sara e’ il fatto che pur giovanissima, e vivendo un problema fisico di non poco conto, riesce a donare forza al prossimo. Genera empatia ed amore, per questo rimane un faro sopratutto per quelli della sua generazione. 

In esclusiva per Real Inside Magazine, l’abbiamo raggiunta per qualche domanda. 

Sara in queste settimane ti abbiamo vista impegnata sui social con delle dirette di alto profilo: da Fazio a Bonolis, dalla Santarelli alla Ventura, da Panariello a Conti… insomma che effetto ti ha fatto dialogare con questi “grandi” ? 

Come tu stesso hai detto sono dei “grandi”, che però posseggono una grande umiltà. Dialogare con loro è stato come confrontarsi e parlare con amici. Mi sono divertita con ognuno di loro, ma abbiamo anche affrontato argomenti seri e delicati. 

Ti abbiamo quindi apprezzato anche come intervistatrice, ma sappiamo che il tuo primo amore sono i libri …. vero ? 

La scrittura resta l’amore della mia vita. Scrivere per me significa dare voce ai miei pensieri che su un foglio prendono vita. Mi piace condividere questi pensieri poi gli altri. Scrivere mi fa bene, e spero attraverso la scrittura di fare del bene. 

Quali sono le tue ultime letture ? 

Ho appena terminato di leggere il romanzo storico “I leoni di Sicilia”  di Stefania Auci: lo consiglio a tutti. 

Non pensi che quelli della tua generazione leggano poco ? Secondo te perché ? 

Se devo essere sincera non leggono affatto, lo considerano strano. Oggi va di moda incontrarsi e giocare ai videogiochi, oppure guardare programmi beceri dove vige la stupidità che sembra faccia molto ridere. A me no. Francamente trovo molto più stimolante leggere …. 

Il tuo rapporto con la fede: in poche parole, parlarci del tuo rapporto con Dio …. 

Il mio rapporto con la fede è immenso. Io mi sento figlia di Dio. La fede è per me un faro, illumina le mie notti piene di dolore ma non mi porta mai a cadere nello sconforto, perché io mi fido del Padre Mio.

Confido nel potere della preghiera, come ho già detto la preghiera è una coperta che ti riscalda nei momenti bui in cui la tua coperta diventa troppo piccola. Ecco che subito arriva Dio che mentre noi ci addormentiamo Lui subito ci copre e ci protegge. Anche se la croce che ognuno ha da portare è impegnativa non dobbiamo mai dimenticare che ad ogni passo siamo aiutati a sopportarla questa croce. Perché anche nella croce possiamo trovare un punto di svolta. Dobbiamo imparare ad affidarci a Dio. 

Sappiamo che sei a Genova, per delle cure, come hai condiviso con i tuoi followers. Come procede ? 

I miei followers sono parte attiva della mia vita. Sono fortunata perché sono ragazzi che comprendono la situazione si informano sempre per capire come sto, mi aiutano e mi fanno compagnia nei momenti di solitudine. Combatto e vado avanti, anche se tra non poche difficoltà. 

Cosa ti senti di dire alle persone che vivono un problema come il tuo e che non hanno voglia e forza di combattere ? 

Mi dispiace molto ascoltare persone che si lamentano di continuo, che non hanno voglia di lottare, che considerano la disabilità come un qualcosa su cui non si dovrebbe investire. 

Dobbiamo cogliere delle opportunità anche nelle difficoltà. 

Cosa ti senti di dire alle persone che vivono un problema come il tuo e con non hanno voglia e forza di combattere ? 

La mia pagina Instagram chiamata “lasarabooks” è nata proprio per aiutare tutti  coloro  che smettono di lottare. A loro dico sempre che la vita è un grande spettacolo che bisogna vivere e gustare in ogni suo attimo, perché nonostante le avversità arriva sempre qualcosa che illumina la stanza della vita.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − 1 =

Loading…

0

Commenti

0 commenti

Cosa ne pensi di questo articolo?

113 points
Upvote Downvote

Scritto da Alessandro Iovino

A TU PER TU CON PAPA FRANCESCO

28 MARZO 2012 – 28 MARZO 2022: DIECI ANNI FA MORIVA ALFONSO MELLUSO