in ,

Biden, la Cina e l’Ufficio Parlamentare di Bilancio

Oggi comincia ufficialmente la presidenza di Joe Biden negli Stati Uniti d’America. Registro completamente diverso da quello del suo predecessore ad eccezione dell’idea che si ha della Cina sul piano commerciale.

Janet Yellen, prima donna a guidare il Tesoro nel Paese, ha infatti detto che la Cina e’ “il piu’ importante rivale strategico” degli Stati Uniti e “siamo pronti a usare tutti gli strumenti a disposizione per affrontare i suoi abusi. Dobbiamo affrontare le pratiche illegali, ingiuste e inique”.

Vedremo cosa accadrà.

In Italia, l’Ufficio Parlamentare di Bilancio, in una nota inviata alle Commissioni Bilancio di Camera e Senato, ha segnalato che “per l’anno in corso, anche prefigurando un rapido recupero ciclico a partire dalla primavera, appare difficile la realizzazione dell’obiettivo programmatico del Governo per il PIL (6%)”. “Le previsioni più recenti di istituzioni e analisti privati – ricorda l’UPB – si orientano verso una crescita dell’economia italiana nel 2021 compresa tra 3,5 e 4,8 punti percentuali”.

Il PIL del quarto trimestre 2020 dovrebbe attestarsi a -3% mentre per l’intero 2020 dovrebbe essere confermata la stima del governo di un -9% – aggiunge l’Ufficio Parlamentare -. “La previsione sulla base dei modelli di breve termine dell’UPB – si legge nella nota – indica per il quarto trimestre 2020 una contrazione del PIL nell’ordine di tre punti percentuali, sebbene a fronte di un margine d’incertezza estremamente elevato”. Nel complesso del 2020 la flessione del PIL risulterebbe di circa nove punti percentuali, quindi in linea con le previsioni del MEF riportate nella NADEF e nel Documento programmatico di bilancio”.

Secondo un rapporto dell’Associazione per i mercati finanziari in Europa e PwC, le medie imprese italiane avranno bisogno di 175 miliardi di euro per ricapitalizzarsi ed essere sicure di rimanere a galla dopo il Covid-19.

Flash:

  • Covid: UE, obiettivo vaccinare almento il 70% degli adulti entro l’estate.
  • Stellantis: Tavares, non chiuderemo alcuno stabilimento 
  • La giunta regionale della Campania ha disposto la sospensione dei termini dei versamenti relativi alla tassa automobilistica regionale che scadono nel periodo compreso tra il 19 gennaio e il 30 aprile 2021 prorogando i termini al 31 maggio 2020 senza applicazione di sanzioni ed interessi. 

Buona giornata e buon caffè!

Cosa ne pensi di questo articolo?

113 points
Upvote Downvote
Vincenzo Lettieri

Scritto da Vincenzo Lettieri

“Parola d’ordine: comunicare”, Claudio Montefusco svela la sua ricetta

Biden, Netflix e il blocco dei licenziamenti