in

Il Pil USA oltre le attese

Guardando alla performance di ieri possiamo dire che il timore suscitato dalla cosiddetta variante inglese del covid è pienamente rientrato come prevedibile. Fortunatamente si tratta di un qualcosa di molto contagioso ma non di più letale o addirittura di immune ai vaccini che sino a questo momento sono stati approvati e in alcune parti del mondo si stanno già iniettando.

Nell’attesa di capire cosa accadrà quest’oggi, segnaliamo che il PIL USA al terzo trimestre è rimbalzato oltre alle attese. Secondo quanto rilevato dal Bureau of Economic Analysis, infatti, il PIL americano è stimato in aumento del 33,4%, dopo il -31,4% registrato nel trimestre precedente. Un dato che supera anche le aspettative degli analisti che avevano anticipato una crescita del 33,1%. Il miglioramento è stato determinato soprattutto dal rafforzamento dei consumi che segnano un +41% dal +40,6% registrato nel trimestre precedente.

Segnaliamo anche che è scesa a 88,6 punti la fiducia dei consumatori a dicembre e il dato è inferiore alle attese.

Flash:

  • La Federal Reserve ha imposto a Credit Suisse di rafforzare le sue politiche antiriciclaggio, dopo che sono state trovate delle carenze nelle sue attivita’ negli Stati Uniti.

Domani uscirà un’interessante intervista al dr. Carlo Benetti di Gam Investments.

Con la Tazzulella usciremo, quindi, dopo l’Epifania.

Buona giornata, buon caffè e sereno Natale!

Cosa ne pensi di questo articolo?

113 points
Upvote Downvote
Vincenzo Lettieri

Scritto da Vincenzo Lettieri

Il calo delle borse e il rammarico delle banche per i dividendi

“GLI IMMUTABILI” – Il nuovo libro di Veronica Gentili