in

Pfizer manda ko i titoli “stay at home”

Dunque, Joe Biden è il quarantaseiesimo Presidente degli Stati Uniti d’America e il vaccino sviluppato da Pfizer e dal partner BioNTech si e’ dimostrato efficace su oltre il 90% dei primi soggetti a cui e’ stato iniettato. Una percentuale davvero rilevante se si considera che, in genere, si arriva anche al 60% o il 70% di successo.

Le borse festeggiano. Il superamento della soglia dei dieci milioni di casi negli States preoccupa le borse americane fino a un certo punto. Il presente però lo delinea Biden: “E’chiaro che questo vaccino, anche se approvato, non sara’ ampiamente disponibile per molti mesi. La sfida davanti a noi e’ ancora immensa e in crescita”. Cosa significa questo per gli USA in modo particolare? Più lockdown? Più restrizioni rispetto a quelle messe in atto dall’amministrazione Trump? Se si (giustamente e menomale!), sarà evidente che il contraccolpo si farà sentire ulteriormente nell’economia del Paese. D’altronde la situazione è così ovunque e prima di avere un vaccino (averlo per davvero) ci vorrà del tempo e intanto salute ed economia vanno sostenute con tutta la complessità del caso.

Un risultato però c’è: per i titoli cosiddetti “stay at home” le cose sono andate decisamente male. Parliamo di Zoom Video, Amazon, Netflix, Teladoc Health eccetera eccetera.

D’accordo, ci vuole tempo e sarà dura. Siamo tutti d’accordo ma i segnali ci sono.

Flash:

  • Nunzia Catalfo, Ministro del Lavoro, ha dichiarato: “SURE si è rivelato uno strumento di fondamentale importanza per rendere sostenibili e proseguire queste misure eccezionali di sostegno al reddito.”.
  • “Urge una riforma del modello organizzativo del trasporto pubblico locale.” Lo ha detto Paola De Micheli, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.
  • Le esportazioni tedesche sono cresciute del 2,3% su base mensile (+2,9% ad agosto), risultando sopra il consensus (+2%), mentre le importazioni hanno registrato un decremento dello 0,1% dopo il +5,8% del mese precedente e contro il +2,1% stimato.
  • Dal prossimo anno i rider di Just Eat saranno assunti come lavoratori dipendenti.

Buona giornata e buon caffè!

Cosa ne pensi di questo articolo?

88 points
Upvote Downvote
Vincenzo Lettieri

Scritto da Vincenzo Lettieri

Kekko Di Fenza si racconta tra sogni e speranze

Produzione industriale, industria 4.0 e il sentiment tedesco