in

Arrivano le auto volanti

Abbiamo ormai fatto l’abitudine all’auto elettrica, a quella ibrida, anche a quella a guida autonoma seppur al momento solo da lontano, ma in effetti, quantomeno per i non addetti ai lavori, non c’era quasi mai capitato di leggere, fumetti e libri di fantascienza a parte, di auto volanti. Inoltre, chi non ha mai visto al cinema o a casa un film o un cartone animato in cui si menzionano, o addirittura ci sono, queste auto volanti? Eppure ieri se il titolo della General Motors ha toccato un record intraday è proprio perché ha di fatto svelato che starebbe lavorando a un progetto per le auto volanti. Addirittura l’auto in questione avrebbe anche già un “nome”: eVTOL (velivolo per il decollo e l’atterraggio verticale elettrico).

Speranza e voglia di costruire i sogni e il cambiamento. Ricordate la Tazzulella di ieri?

A Wall Street, gli indici si sono riavvicinati ai record della scorsa settimana. Certo, le battaglie politiche sono ancora al centro del dibattito pubblico e anche gli investitori continuano a seguirle con attenzione guardando, però, il bicchiere mezzo pieno, ovvero il governo che tra pochi giorni si insedierà e un nuovo possibile piano di aiuti e di investimenti che avvierebbe per sostenere la ripresa.

Rimane la questione aperta con l’UE e che si riferisce alla disputa tra Boeing e Airbus. Nella sostanza, infatti, ieri sono entrate in vigore in USA nuove tasse su alcuni prodotti europei alla questione riferibili. Sicuramente saranno oggetto dei primissimi incontri con Joe Biden.

Flash:

  • Lamborghini, nel 2020 le consegne sono scese del 9% a 7.430 unità con un secondo semestre, però, da record storico;
  • Volkswagen ha venduto circa 5,328 milioni di veicoli nel 2020 (-15%);
  • Italia, vendite al dettaglio a novembre: mensile -6,9%, annuale -8,1%;
  • Gruppo BMW ha venduto 2,3 milioni di veicoli nel 2020 (-8,4%).

Buona giornata e buon caffè!

Cosa ne pensi di questo articolo?

63 points
Upvote Downvote
Vincenzo Lettieri

Scritto da Vincenzo Lettieri

La speranza è la grande assente in questa confusione

La crisi di governo e il Misery Index di Confcommercio