in

Gli accordi in USA e l’FMI

Eccoci di nuovo qui.

Una giornata all’insegna del rosso sulle principali borse mondiali e di aumenti considerevoli di contagi da covid-19 in molti Paesi europei, a cominciare dall’Italia dove lo spettro di misure sempre più restrittive si fa consistente.

Negli Stati Uniti le performance sono state negative ma nemmeno così tanto. Pesa questo blocco sull’accordo in merito ai nuovi aiuti a imprese e famiglie tra democratici e repubblicani. Le elezioni che si avranno tra pochi giorni non aiutano di certo e la strategia di Pelosi di guadagnare tempo sta pagando molto. I sondaggi danno tutti favorevole Biden di almeno 8-10 punti percentuali ma le voci di un recupero di Trump non sono trascurabili se si considera quanto capitò quattro anni fa ormai.

La Presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde, nel corso dell’evento “Ecb Listens” ha ribadito che il mandato primario della banca è la stabilità dei prezzi e che non si intende cambiare. Tuttavia, i trattati non precisano, come detto dalla Lagarde, le modalità attraverso cui misurare la stabilità dei prezzi e raggiungere l’obiettivo primario oltre il quale esistono anche degli obiettivi secondari perseguiti dalla banca nel sostenere le politiche economiche generali dell’Unione.

Il Fondo Monetario Internazionale, nel suo ultimo rapporto sull’Europa, ha segnalato che per il vecchio continente “l’outlook e’ eccezionalmente incerto. Il ritorno in corso delle infezioni in tutta Europa rappresenta forse il piu’ grande rischio, in questo momento. Una Brexit senza accordo aggiungerebbe un altro choc potenzialmente considerevole” all’economia europea, in piena pandemia. Ha ribadito, poi, che i governi “devono fare tutto il possibile per contenere la pandemia e i suoi danni economici, e non devono togliere prematuramente gli aiuti, per evitare di ripetere gli errori della crisi finanziaria globale”. Con il passare del tempo, “il sostegno dovrebbe diventare piu’ mirato e anche piu’ flessibile per facilitare la riallocazione delle risorse e la trasformazione dell’economia”. “E’ il momento di progettare riforme che spingano la crescita della produttivita’ e politiche che aiutino a trasformare l’economia, per raccogliere i benefici della digitalizzazione e mitigare il cambiamento climatico. I sistemi sociali possono essere migliorati e resi piu’ robusti”. Il Fondo ha poi ribadito che, “senza l’eccezionalmente forte e sfaccettata risposta politica, la recessione in Europa sarebbe stata molto peggiore”.

Flash:

  • La Commissione europea ha approvato la domanda di iscrizione della ‘Colatura di alici di Cetara’ dall’Italia nel registro delle denominazioni di origine protette (DOP);
  • L’Esecutivo francese vuole prolungare lo stato di emergenza fino al 16 febbraio 2021;
  • In Italia il processo di rigenerazione urbana riguarda circa 73.000 edifici residenziali e almeno 1.300 a uso terziario, a cui si aggiungono complessi artigianali o produttivi dismessi nelle aree esterne per una prima stima di oltre 50 milioni di metri quadri;
  • A fine settembre le denunce all’Inail di contagio sul lavoro hanno superato le 54.000 unità (54.128) con un aumento di 1.919 denunce rispetto a fine agosto.

Buona giornata e buon caffè!

Cosa ne pensi di questo articolo?

113 points
Upvote Downvote
Vincenzo Lettieri

Scritto da Vincenzo Lettieri

LUTTO NELLE CHIESE ADI PER LA SCOMPARSA DI ENZA D’AQUINO DI IORIO

SIMONE FIORITO, tra libri e cinema. Dal 1 Ottobre è uscito in tutte le librerie “Via Veneto”.